Frais Area Frais Area Un diario di montagna e non solo

Misura il tuo formato Uomo Nike Jordan Retro x PSNY Air 15 Retro Jordan Nero cd168f

27 dicembre 2016 gianfranco CULTURAGeneriche

Misura il tuo formato Uomo Nike Jordan Retro x PSNY Air 15 Retro Jordan Nero cd168f

 

  

   

   

Le foto sono riprese dal sito del museo archeologico dell’Alto Adige di Bolzano

Il 19-9-1991 venne ritrovato casualmente sul confine italo austriaco a quota 3210 da due escursionisti il corpo mummificato di un uomo. Subito si pensò al corpo di un alpinista deceduto o di un soldato della prima guerra mondiale poi in base ai reperti accanto al corpo si capì (fu Messner a suggerirlo trovandosi nei pressi per caso) che ci si trovava di fronte al ritrovamento di un corpo dell’antichità.

Il corpo fu portato in Austria ad Insbruck per gli accertamenti e quando si capì che si trattava della mummia umida di un corpo dell’età del rame, precisamente di 5300 anni fa, fu finalmente posto in condizioni di conservazione idonee.

Una mummia naturale e non ottenuta con metodi artificiali come le mummie egizie e infine la mummia più ben conservata ed antica di sempre.

Essa dopo 7 anni fu poi consegnata all’Italia che ne reclamava la proprietà poichè il luogo del ritrovamento fu accertato come territorio italiano per cui fu portata a Bolzano dove si trova nel museo archeologico locale in atmosfera controllata.

.

Qui sotto è riportato quanto il sito del museo dedica a Otzi partendo dal ritrovamento:

Ritrovamento
Il 19 settembre 1991 i turisti tedeschi Erika e Helmut Simon, durante un’escursione in montagna nella zona del Giogo di Tisa in Val Senales, a 3210 m di altitudine, scoprirono un corpo di sesso maschile. Dal ghiaccio emergeva solo il torso. I coniugi Simon segnalarono la sua presenza al gestore del rifugio Similaun, il quale a sua volta informò la polizia austriaca e i carabinieri italiani, dal momento che il luogo del ritrovamento si trovava in prossimità del confine. Si pensò a un alpinista disperso e il giorno seguente se ne tentò il recupero ma, a causa del cattivo tempo, non fu possibile liberare la vittima dal ghiaccio e l’intervento dovette essere sospeso. Solo l’ascia venne portata a valle.

I tentativi di recupero
Anche il 21 settembre il recupero non poté essere portato a termine, perché non c’era un elicottero a disposizione. Quel giorno il gestore del rifugio Similaun, Markus Pirpamer, si recò sul luogo del ritrovamento per proteggere il cadavere con un telo di plastica. Lo stesso giorno passarono casualmente i due famosi alpinisti sudtirolesi Hans Kammerlander e Reinhold Messner, che diedero un’occhiata agli indumenti in pelle e ai contenitori in corteccia di betulla. Pirpamer mostrò loro uno schizzo dell’ascia, in base al quale Messner per primo ipotizzò per il morto un’età molto antica.

Un caso per il medico legale?
Soltanto il 23 settembre il recupero poté essere finalmente effettuato. Una troupe televisiva filmò le operazioni: la mummia fu liberata dal ghiaccio con delle piccozze. Sul luogo non era presente alcun archeologo e il trasporto a valle in un sacco mortuario fu seguito soltanto da un medico legale di Innsbruck. Durante il recupero vennero alla luce numerosi resti di pelle e pelliccia, cordini e ciuffi d’erba. Proprio accanto al corpo si trovò un pugnale e, nelle vicinanze, anche un lungo bastone appoggiato alla roccia, più tardi identificato come arco. La salma fu trasportata a Vent, nell’Ötztal (Austria), in elicottero, quindi deposta in una cassa di legno e trasferita con un carro funebre all’Istituto di Medicina legale di Innsbruck.

Un ritrovamento archeologico sensazionale
Il 24 settembre venne poi finalmente consultato Konrad Spindler, esperto di preistoria e protostoria all’Università di Innsbruck, che senza indugio attribuì alla mummia un’età di “almeno 4000 anni”. Per arrestare il processo di decomposizione, già iniziato, il corpo fu collocato in una cella frigorifera, nella quale vennero ricreate artificialmente condizioni simili a quelle del ghiacciaio che l’aveva mantenuto per tanto tempo inalterato.

Ötzi, l’Uomo venuto dal ghiaccio
Ötzi è una mummia dell’Età del rame che si è conservata fino a oggi grazie a circostanze straordinarie e che rivela via via autentici tesori di conoscenza. È stata scoperta casualmente da due alpinisti nel 1991 sul ghiacciaio della Val Senales, con tutti i suoi indumenti e l’equipaggiamento, e da allora viene studiata a 360°.

.

Oltre 5300 anni fa l’Uomo stava attraversando il Giogo di Tisa, in Val Senales (Alto Adige), quando venne ucciso.
Il suo corpo si è conservato naturalmente nel ghiacciaio. Più antico delle piramidi egizie e di Stonehenge, è il risultato di una serie di incredibili coincidenze. Ötzi visse nell’Età del rame, un’epoca inquadrabile nella fase finale del Neolitico. Utilizzava ancora oggetti in pietra, ma possedeva già anche un’innovativa e preziosa ascia di rame. Le conoscenze tecniche relative all’estrazione e alla lavorazione dei metalli erano da poco arrivate in Europa dall’Asia Minore. Con il rame ha avuto inizio la prima Età dei metalli.

Ötzi al museo
Dal 1998 il complesso del ritrovamento dell’“Uomo venuto dal ghiaccio” è esposto nel Museo Archeologico dell’Alto Adige a Bolzano.
La mummia viene conservata in una cella frigorifera appositamente progettata ed è visibile attraverso una piccola apertura. I numerosi oggetti dell’equipaggiamento e i capi di vestiario, accuratamente restaurati, suscitano la meraviglia del pubblico per l’abilità con cui sono stati realizzati. L’appellativo “Ötzi” si deve al giornalista austriaco Karl Wendl che, cercando un nome d’effetto, lo derivò dal luogo di ritrovamento nelle Alpi della Ötztal.

Il Museo Archeologico dell’Alto Adige è di proprietà della Provincia autonoma di Bolzano e fa parte dei Musei provinciali.

Il luogo del ritrovamento
Il punto in cui Ötzi fu rinvenuto si trova sul Giogo di Tisa, a 3210 m s.l.m., sotto la Punta di Finale. Il cadavere giaceva in una conca rocciosa di circa 3×7 m che lo aveva protetto dalle forze devastatrici del ghiacciaio in movimento. Al momento della morte, questa depressione naturale era probabilmente sgombra da neve e ghiaccio. Nel 1991, quando la mummia venne ritrovata, l’estate particolarmente calda aveva determinato un consistente scioglimento dei ghiacci e il conseguente affioramento del torso dall’acqua di fusione.Oggi, in prossimità di questo punto, una grande piramide di pietre ricorda il fortunato ritrovamento archeologico.

Nike nike air Air Jordan 6 Retro Outlet Milano Online Trova IlTHX55911 AIR JORDAN 4 RETRO AJ4 FEAR 626970 030 nike dealers nike,2015 Nike Nike Nike Air Jordan Retro High OG 1 I bianca Laser argento,NIKE AIR JORDAN FORMULA 23 LOW nero OUT ATHLETIC TRAINING GYM scarpe,NIKE Air Jordan 14 Retro,056M Nike Air Jordan 1 Explorer Xx Reimagined Ao1529 300 LuminousAir Jordan 5 Retrò Grigio Nero Scarpe Oreo Bianco,nike free runBeautiful Design Nike Air Jordan 4 Grigio Nero 2015 Nike Bambini,Jordan Nike Air Scarpe Air Max Humara Uomo Prezzi Perfette Per Te,Offerte Super Air Jordan 13 Team Donna,Air Jordan Nike Calzature sportive Uomo Beige cammello DL4CG8JP,Nero Jordan Air Bianco Sconto Rosso Kinder Nike 1 6kax6irb,2018 Nike Zoom Vapor RF x Air Jordan 3 Fire Rosso Bianca Fire Rosso,Nike Wmns Air Jordan 1 Retro High Soh Musée des impressionnismes,2017 NIKE AIR JORDAN XI 11 RETRO LOW UNC bianca UNIVERSITY bluNike air jordan 1 retro high basketball trainers man color rosso gymNike Nike scarpe Nike Air Jordan 3+Max Uomini Online Nike Nike,Adatta nero Alla 2017 31 Jordan Air Scarpe da Ginnastica Moda Nike Nike XXX1,Nike Air Max Nike Air Air Jordan 12 Donna VenditaNike Air Jordan 6 Retro Sport Sport Retro blu 1 3 4 11 10 13,Uomo Nike Air Jordan 1 HI PREM HC GG Heiress Pack Velvet viola Men,Vari Stili Air Jordan New School,70 + free shipping New Nike Air Jordan Flt Origin PS Cement grigio,Nike Air Jordan 1 Retro High OG Shatterosso Backboard SBB Sz 8 off,Nike Air Jordan 5 Uomini Scarpe Bianco Noir Fresco,nike air max,2018 Recente Jordan Duplicato Air 100 Scarpe Nike 2017 Sportive,NIKE AIR JORDAN 3 RETRO KATRINA per,Distribuzione Guerre Di Natale Nike Air Jordan 6 VI Retro Biancanike air jordan 7 retrò hare 7,negozio Nike Air Jordan 5 Retro Gg,.

Il corpo
Sottoposto a un processo di mummificazione naturale all’interno del ghiacciaio, Ötzi è una cosiddetta mummia umida. La lunga permanenza nella neve e nel ghiaccio ha fatto sì che il corpo si disidratasse, perdendo gran parte del suo contenuto di acqua. La stragrande maggioranza delle mummie giunte fino a noi è stata trattata, nell’ambito di rituali di sepoltura, con sostanze atte a garantirne la conservazione, al cui scopo si è provveduto anche all’asportazione degli organi interni. In questo panorama l’Uomo venuto dal ghiaccio rappresenta una particolarità assoluta perché si è conservato praticamente intatto.

Ötzi”è a tutt’oggi il nome più frequentemente utilizzato, ispirandosi al luogo di ritrovamento nelle Alpi della Ötztal.

Lascia un commento

Frais Area

Powered by and